Seconda fase del digitale terrestre

Tech13/01/2019

Ecco chi dovrà cambiare tv!

Il  primo luglio 2022 si passerà al digitale terrestre di seconda generazione. Per questo, il governo stanzia fin da ora 51 milioni di incentivi. Si chiama Bonus tv 2019 ed è destinato a coloro che dovranno cambiare televisore in vista dell’adeguamento allo standard di trasmissione televisivo DVB (Digital video broadcasting) T2. Attualmente è in vigore lo standard DVB T1, ovvero il digitale terreste che a partire dal 2020 sarà aggiornato a T2, ovvero a dei dispositivi di nuova generazione. Nel corso del biennio 2020-2022 ci sarà il passaggio graduale da uno standard all’altro. Alla base dell’aggiornamento al nuovo standard di trasmissione del segnale tv, c’è la liberazione delle frequenze indispensabili per la rete mobile 5G che consentirà connessioni molto veloci. Con il nuovo standard i canali cambieranno frequenza, per cui sarà indispensabile avere un televisore adeguato al nuovo sistema. Per capire se la tv in possesso è compatibile o meno, basterà controllare se la tv presenta la dicitura DVB-T2 o H265/HEVC. Chi può usufruire ora del denaro messo a disposizione dal Governo? In questa prima fase, gli over 75 con un reddito inferiore agli 8.000€, esenti dal pagamento del canone Rai, per l’acquisto di un solo televisore.  Come esempio, vi proponiamo questo Samsung dimensioni 55’’, ultra HD, risoluzione 3840x 2160 pixel, segnale digitale formato DVB-C, DVB-S2, DVB T2.

Dove trovare questi articoli?

Altre notizie

#JustAsk

Rispondiamo
entro un'ora
sulla nostra pagina Facebook

Fai la tua domanda
Orari d'apertura

Telefono: 02 95938587
> Contattaci

Top